News

Bollettino n. 1/2021 Rete dei Genitori

La Rete dei Genitori nel suo primo settennio

Il progetto della Rete dei Genitori è il più giovane tra i nati all’interno del nostro movimento eppure, chi l’ha accompagnato nel suo cammino sino ai giorni nostri, può constatare che molto è stato fatto, ma che molto ancora è da fare. Quel gruppo che lo fece nascere, ebbe il compito di lavorare per diversi anni interrogandosi sulla funzione che questo progetto poteva assolvere all’interno del movimento delle Scuole Steiner-Waldorf in Italia. Si occupò di raccogliere le immagini dei suoi componenti di allora e trasformarle in un ideale che venne poi fissato sulla carta in quella che tutt’oggi è la mission della rete. Poi i tempi si fecero maturi affinché alcuni dei suoi membri fondatori lasciassero. Altri si avvicinarono, riconoscendo il compito di dare forma e sostanza attraverso l’organizzazione degli incontri regionali che, con un ritmo mensile, le varie delegazioni regionali attualmente mantengono.

Lo studio dell’Antroposofia con cui ogni incontro regionale si apre, si è rivelato negli anni un elemento essenziale per nutrire questo corpo che muoveva i suoi primi passi nel mondo. La creazione di un logo che accoglie nelle sue forme il principio della triarticolazione sociale, rappresenta l’essenza di questo progetto che guarda con speranza al futuro.

Come più volte ribadito dalla Federazione delle Scuole Steiner-Waldorf in Italia in occasione di convegni assembleari pubblici e non, le nostre scuole poggiano su due colonne, Insegnanti e Genitori.

Ai primi, il compito d’esser custodi della sfera Spirituale. Costantemente intenti nel porre bambini e ragazzi al centro di ogni loro gesto quotidiano e nel contempo essere un punto fermo nel compito sociale di accompagnare i genitori di quei ragazzi a loro affidati.

Ai secondi, quello di volere con fermezza le proprie scuole di cui non sono solo rappresentanza della sfera Economica, ma anche instancabili lavoratori, operosi come api, ognuno con un piccolo o grande compito, intenti nel prendersi cura della propria comunità scolastica. Tra essi però, ve ne sono alcuni che riconosciuto un più ampio compito di destino, accolgono l’impegno di genitore Waldorf non solo nella propria comunità, ma anche al di fuori di essa e questi sono i referenti della rete dei genitori.

Mamme e Papà, che incarnano qualità quali la capacità di lavorare in cerchio, l’essere riconosciuti dalla propria comunità, dare la disponibilità nel portare avanti tale incarico per almeno tre anni consecutivi. Indicati da Collegio e Consiglio della propria scuola di appartenenza, accolgono questo progetto chiamato Rete dei Genitori.

Questo gruppo, in quello che è il regolamento della rete, rappresenta il cerchio dei referenti della rete che oggi in Italia consta oltre 74 persone suddivise in gruppi regionali presenti tra Veneto, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Friuli, Liguria, Emilia Romagna, Toscana e Lazio che, accompagnati da almeno un membro del Consiglio Operativo, si confrontano sul tema deliberato nel corso dell’incontro nazionale dei referenti unitamente alle necessità quotidiane che ricadono nelle proprie comunità scolastiche.

 In questo 2020 così particolare, il cerchio dei referenti si è incontrato in presenza sabato 26 settembre, com’è consuetudine in prossimità della festa di Michele, per una giornata di confronto sul lavoro svolto nel corso dell’anno nei rispettivi gruppi regionali e per dialogare sul tema che accompagnerà i lavori dell’anno scolastico corrente: “I genitori delle scuole Waldorf come portatori delle esigenze e delle opportunità del tempo all´interno del movimento Waldorf”.

Recentemente si è infine tenuta la consueta assemblea nazionale degli amministratori delle 38 scuole socie della Federazione con un punto dedicato alla Rete dei Genitori all’interno dell’agenda dei lavori. Questo punto toccava il tema delle “Alleanze” e vedeva al suo interno anche l’approvazione del nuovo regolamento alla cui scrittura hanno contribuito i membri del consiglio operativo della rete, accompagnati dai membri del CD della Federazione. Un documento che ha raccolto l’unanimità dei voti favorevoli e che inaugurerà una nuova fase del progetto Rete, fase volta a creare nuove alleanze con altri movimenti genitoriali presenti nel nostro Paese e non solo. Un documento nel quale un occhio attento, saprà di certo scorgere un forte slancio verso il futuro. Un futuro in cui portare avanti con determinazione quella necessaria protezione delle nostre scuole, possibile sempre grazie alla volontà della sfera genitoriale che le hanno scelte, non solo per i propri figli, ma anche per se stessi, quale occasione di costante crescita personale in un cammino di vita che richiede d’essere rinnovato ogni giorno, con piccoli gesti, capaci di portare luce e calore, affinché esse possano proseguire ad esercitare il proprio compito di educare le generazioni future alla libertà, attraverso un pensiero libero da influenze di qualunque natura ed evolutivo per la società tutta.

scarica il bollettino della Rete Italiana dei Genitori Steiner-Waldorf N. 1/2021.pdf


CONTATTACI

AREA RISERVATA

CALENDARIO

SOSTIENICI DONANDO IL TUO 5 X MILLE


LA CHIAVE D’ORO
Associazione Pedagogica Steineriana
Scuola Steiner-Waldorf
C.F. 91063320591